venerdì 29 aprile 2011

DA OGGI ON-LINE IL NUOVO VIDEO DI DIEGO LEANZA “MADRE, TU COSA NE SAI?”


Vanta collaborazioni con artisti e musicisti del calibro di Cindy Blackman,batterista, fra gli altri, di Lenny Kravitz e Carlos Santanguarda dritto in faccia a NYC e Londra senza dimenticare i vicoli e le strade di Napolipensa testi intrisi di vita vera, vissuta sulla pelle… la sua, la tua, la nostratra i guest, in veste di autore di un testo, il famoso fumettista Igort

DIEGO LEANZA
A pochi mesi di distanza dall’uscita del suo album presenta il suo secondo video
Guardalo qui
http://www.youtube.com/watch?v=qgghAGoqdZQ&feature=player_embedded

L’album "Diego Leanza I"
è disponibile su tutti i negozi digitali Wondermark

INTRO AL DISCO
"Diego Leanza I" va inteso come dimensione piuttosto che come prodotto musicale. E' soprattutto un'esigenza maturata dall'artista in tanti anni spesi sul palco e in studio. Il suono marcatamente rock vintage sa di strade di Napoli e di Londra, ma non disdegna quello delle avenue di New York. Suono "marcio" come lo stesso proveniente dalle strade attraversate di notte da Robert De Niro in "Taxi Driver". L'ispirazione parte da lontano e giunge direttamente dal sound anni Sessanta di oltre Manica e si staglia fra la east e west coast americane. I testi si sposano in maniera omogenea e creano l'immagine voluta di un uomo che a un certo punto della sua esistenza cerca di scrollarsi di dosso l'universo di distrazioni che gli è toccato, puntando al sodo e all'essenzialità della vita. Amore, sesso, crudezza, delusioni, piccole vittorie e grandi sconfitte, altro non diventano che un parapetto fatto di esperienze dove poter gettare le braccia e fermarsi a guardare il nuovo orizzonte. In questo senso, la scelta degli autori dei testi per la stesura ultima delle canzoni, è stata dettata dal senso della casualità e soprattutto dell'amicizia. Tutti i brani sono nati lontani dalla sala di incisione, sono piuttosto figli di lunghe chiacchierate occhi negli occhi, pensieri e discussioni fatalmente finiti sul nastro. Come recita un passo del testo di "Marta e la polvere" dello scrittore fumettista Igort, "…oggi è arrivato troppo presto". Il disco nella sua essenza tenta disperatamente di assaporare l'oggi in senso stretto, inteso come pausa e ripartenza e cerca di farlo con soave e impagabile lentezza.

DA SABATO 7 MAGGIO OJM DI NUOVO IN TOUR CON IL LORO ESPLOSIVO ALBUM... VO​LCANO...


Da sabato 7 maggio
parte la seconda parte del
VOLCANO Tour
per gli OJM

Questa volta con un nuovo esplosivo spettacolo!
Un live show più lungo che vedrà la straordinaria partecipazione di Alex Germany, ex membro della band e protagonista dell' Under The Thunder Tour del precedente disco.
Lo show esploderà per metà con i nuovi pezzi di VOLCANO con Alex al basso e Pasky solo all' organo e per metà riproporrà i vecchi cavalli di battaglia di Under The Thunder, in formazione old line up con Alex alla chitarra ed Andrew Pozzy al basso!
Il live show più completo ed esplosivo mai eseguito dalla band, da non perdere!

Guarda il video promo

07 MAGGIO 2011 Chalet de Mot Baselega di Pinè (TN)
14 MAGGIO 2011 Lo Fi Milano
26 MAGGIO 2011 SIDRO CLUB SAVIGNANO SUL RUBICONE (FC)
27 MAGGIO 2011 Villa Umberto Teramo da confermare
01 LUGLIO 2011 NETTAROCK Festival Vicenza
23 LUGLIO 2011 Maximun rock Festival Novara
05 AGOSTO 2011 PIETRA SONICA Mortegliano (UD)
21 OTTOBRE 2011 ARENA VIENNA (Austria)

“Three years, three days”, novità degli Atome Primitif


Atome Primitif
"Three years, three days"

Etichetta; Urban49
distribuzione Halidon
data di uscita: 13 maggio


Con la faccia che guarda dritto ai propri piedi (vedi alla voce shoegazing), la testa che parte per territori intrisi di astrazione, nuvole, bellezza impalpabile, Atome Primitif pensano musica in libertà, fuori dagli schemi. Lo si può notare negli undici episodi che compongono questo loro primo lavoro, "Three years three days". Il titolo è un duplice riferimento ai tempi record di registrazione in studio; con le parole della stessa cantante Azzurra Giorgi «tre anni trovano la loro sintesi in tre giorni».

Ci si muove su un territorio musicale tendenzialmente alternative, ma con il giusto debito all’elettronica: il risultato è un impasto caldo e avvolgente, la voce è sangue e corpo che la spina dorsale delle linee del basso di Giacomo Ferrera riesce a far camminare; aiutano il tappeto sonoro della batteria di Claudio Cicchetti e le tante anime della chitarra di Clelia Patrono.

"Tuna drama", il singolo dell’album, tragicomica storia di un tonno che finisce ad essere condimento per gli spaghetti è la sintesi del modus operandi di Atome Primitif.

In uscita “Venus”, il nuovo album dei Devotion


DEVOTION
album: VENUS
label: Bagana/Audioglobe
data di uscita; 6 maggio


I Devotion nascono nel 2005 nell'underground di Vicenza iniziando subito a comporre i primi pezzi che li porta a registrare il primo EP.l’anno successivo all'HATE STUDIO e a proporsi dal vivo in tutto il territorio nazionale.
Nel 2007 fanno il loro primo tour che li porta in Germania e in Francia come opening act per i "PLEYMO".

Subito dopo ritornano in studio a registrare il loro primo album "SWEET PARTY" che verrà mixato da Shaun Lopez (Deftones, Will haven...) all’AIRPORT STUDIO" di L.A.
Nel 2008 firmano il loro primo contratto discografico con la "BAGANA RECORDS/EDEL" che pubblica "Sweet party" nel 2009 promuovendolo con il singolo "Paper boy" (in rotazione su tv nazionali come "ALL MUSIC", "ROCK TV" e diversi canali web.
Nel 2010 vengono selezionati per far parte alla colonna sonora del videogioco "ALL POINTS BULLETIN" (REALTIME WORLDS/EA GAMES) e nell'estate dello stesso anno entrano in studio per registrare il loro secondo disco “VENUS”

VENUS è prodotto e mixato da Maurizio Baggio (HATE STUDIO) e masterizzato al "West West Side Studio" di NY da Alan Douches (Mastodon, Snapcase).

“Discarica di sogni”, il nuovo album degli Alchera


Alchera
Presentano
DISCARICA DI SOGNI

Etichetta; My Place Records
Distribuzione; Venus/Believe Digital
data di uscita; 29 aprile


Discarica di sogni è il terzo lavoro in studio della band.
Discarica di sogni chiude una trilogia intensa e straziante di passione che scandisce le fasi del cuore, dapprima freddamente collegato ad un interruttore, privo di emozioni (Manipolazione), per poi ritrovarlo agonizzante a terra (Acardìa) e abbandonato per il desiderio di esserne privo. Discarica di sogni lo rivela infine su una tavola imbandita, dato in pasto sadicamente ad una donna.

Biografia

Il progetto Alchera nasce alla fine degli anni novanta. Nel 2001 esce il primo EP Manipolazione che, grazie ad un efficace tour ed una capillare distribuzione, riesce a vendere ben 600 copie; un risultato di tutto rispetto per un esordio.
L’EP regala all’ascolto un rock che ai quattro piace definire “pomeridianoavolumedabarbiere”.
Nel maggio 2003 giunge al capolinea il secondo lavoro in studio, Acardìa.
Nel 2004 gli Alchera, dopo aver sbancato il festival Suoni dal Sud come migliore band siciliana, ottengono il pass per la finale nazionale del M.E.I. FEST, tenutasi a Verona. Selezionati, inoltre, su oltre 8000 band, fanno parte del cast dell’ i-TIM Tour (Jamiroquai, Velvet, Litfiba, Delta v) per le date del 2003 e del 2004, poi trasmesse su RockTV.
Il singolo Vomito alcolico, contenuto in Acardia, è stato nominato per ben 2 volte the best of demo della settimana nel programma Demo di Radio1 Rai.

L’uscita ufficiale di Discarica di sogni è stata anticipata da un’operazione con il prestigioso mensile musicale Il Mucchio Selvaggio; il disco è stato reso disponibile in modalità download per un breve periodo in cui ha totalizzato ben 3800 downloads.

giovedì 28 aprile 2011

Dj set FABIO B (Radio Deejay) & SPACE ONE: Special Guest J-AX @ LEVEL


SABATO 30 APRILE




DJ SET:

FABIO B (RADIO DEEJAY) & SPACE ONE



SPECIAL GUEST: J-AX



LIVE

@

LEVEL- EX ZOO ANIMAL SOUND



VIA BOTTEGO 5, Ferrara

ENTRATA:

INTERO: 18 €

RIDOTTO: 15 €

PREVENDITA 13 €


APERTURA: ORE 22.00

LIVE: ORE 22.30- DESOLANDIA EXPRESS – DIRTY SOUND- PR HOME

ORE 1.00/2.30: FABIO B & SPACE ONE + SPECIAL GUEST J-AX

DALLE ORE 2.30: DJ STAB- DJ U2000- VOCAL GOLI

per info: http://www.levelproject.it/

BIOGRAFIA J-AX:

J Ax, all'anagrafe Alessandro Aleotti, è un musicista italiano. È il fratello maggiore di Luca Aleotti, in arte Grido, membro dei Gemelli DiVersi. È stato inoltre il vocalist del gruppo hip hop Articolo 31, fondato insieme a Luca Perrini (DJ Jad) nel 1990.

Alessandro ha iniziato a scrivere testi rap e a cimentarsi nel freestyle giovanissimo, assumendo da subito lo pseudonimo di J Ax (che deriva propriamente dall'abbreviazione di Joker A(le)x). Con gli Articolo 31 è riuscito a realizzare il sogno di produrre un disco hip hop in italiano.

La prima testimonianza registrata della sua voce risale al 1992, anno in cui l'inconfondibile cadenza delle sua parlata è riconoscibile nello spot della Fiat Uno Rap Up. Sempre nel 1992 esce il primo singolo degli Articolo 31 È Natale, seguito da Capodanno Danno.

Nel 1993 esce il primo lavoro del gruppo, Strade di città, un disco anticonformista che ha segnato un'epoca. Proprio all'uscita di questo album è legato un divertente aneddoto, che J-Ax ha raccontato nel suo libro I pensieri di nessuno. Il primo dj che ha passato in radio un pezzo di J-Ax è stato Albertino di Radio Deejay, che ha recitato nel film Senza filtro ed è grande amico del vocalist milanese. Nel libro, J-Ax racconta di quando, mentre era al lavoro dopo due giorni dall'uscita di Strade di città, Albertino cominciò a passare il singolo Tocca qui all'interno del suo programma radiofonico. Così il rapper milanese ricorda quel momento: «Quando sentii Albertino che annunciava il mio pezzo, non ci credevo. Ascoltai tutto il brano, misi giù il panino e semplicemente me ne andai.».

Nel 1994 esce un nuovo album, Messa di vespiri, che contiene tra gli altri un pezzo dedicato alla marijuana: Oi maria ti amo, oi maria ti voglio. Nel 1996 esce la cassetta che segue il tour del fortunatissimo cd Così com'è: il titolo è Così come siamo e vi compaiono Lucio Dalla, Tosca e Francesco Guccini come attore de L'avvelenata.

Nel 1998, esce l'album Nessuno preceduto dal singolo La fidanzata, contenente un pregevole campionamento della voce di Natalino Otto. Il cd riesce a vendere 600.000 copie, cifra ragguardevole per ciò che concerne il genere. Parallelamente all'album, J-Ax dà alle stampe il suo primo e unico libro, I pensieri di nessuno, una raccolta di pensieri in cui, con la consueta e graffiante ironia, rivisita la sua vita ed i cambiamenti che il successo gli ha portato.

Nel 1999 esce l'ultimo lavoro in stile hip-hop degli Articolo 31, Xchè sì, con collaborazioni di altri artisti, fra i quali il MC Kurtis Blow. In seguito uscirà un Greatest hits, anticipato dal singolo inedito Volume e contenente anche l'altro inedito È Natale...

Nel 2000, J-Ax e Dj Jad sono gli attori protagonisti del film Senza filtro, che vede coinvolti diversi personaggi dello spettacolo come Dj Albertino (Radio Dj), Pizza (Radio 105), il loro produttore Franco Godi e molti altri. Nella pellicola, uscita nelle sale il 31 agosto 2000, si racconta la vita sociale che circonda i "ragazzi del quartiere" tra storie di vita che si intrecciano tra loro e i relativi sogni.

Il 2002 segna la svolta rock degli Articolo 31, con l'uscita di Domani smetto, svolta che continuerà poi nel 2003 con l'uscita di Italiano medio, anticipato dal singolo La mia ragazza mena.

Nel 2004 esce il primo DVD del duo milanese, La riconquista del forum.

Nel 2006 J-Ax e Dj Jad decidono di dedicarsi a progetti solisti mettendo fine all'attività degli Articolo 31. J-Ax pubblica il suo primo cd da solista, intitolato Di Sana Pianta. Il disco, anticipato nell'estate dello stesso anno dal successo della messa on-line su Mtv overdrive del video di S.N.O.B. (Senza Nessun Obbligo Baciaculistico), è composto di 15 pezzi tutti scritti e prodotti da J-Ax.

L'8 settembre 2006 le radio cominciano a trasmettere il nuovo singolo Ti amo o ti ammazzo. Altri singoli di buon successo estratti dall'ultimo disco sono Piccoli per sempre, Escono i pazzi, Acqua nella scuola (il cui video è realizzato dai fan di J-Ax) e Tua mamma.

Il 15 giugno 2007 viene presentato il singolo Più Stile, nato dalla collaborazione con il gruppo emergente The Styles.

Da sottolineare la collaborazione, alla fine del 2006, fra J-Ax, Chief, Space One (tutti membri della storica crew Spaghetti Funk, SF) Guè Pequeno, Jake La Furia e Marracash (Dogo gang) per la realizzazione del pezzo S.N.O.B. reloaded. Esistono due versioni del brano: una messa in musica da Don Joe (membro dei Club Dogo) e l'altra da Fabio B (su Internet circola anche il video prodotto dalla Redhorn prod.).

Il 15 settembre 2007 J-Ax e Dj Jad si sono riuniti in occasione dell'Mtv Day a Milano, cantando un medley dei loro più grandi successi con gli Articolo 31.

Il 28 aprile 2007 J-Ax si è sposato con la modella americana Elaina Coker.

Ha vinto nella categoria Best Italian Act durante l'edizione 2007 degli MTV Europe Music Awards, che si è svolta in Germania, a Monaco di Baviera, il 1º novembre.

J-Ax partecipa al nuovo album di Space One (uscito il 15 ottobre 2007) cantando nel nuovo brano della Spaghetti Funk (riunita per l'occasione) Amici un cazzo, in featuring con Space One, Grido, Thema e THG ai piatti.

Collabora, a febbraio 2008, con Pino Scotto, ad un pezzo intitolato Come noi.

J-Ax compare anche nel nuovo album del rapper milanese Marracash (uscito il 13 giugno 2008), sia nel video del singolo che ha anticipato l'uscita del cd (singolo dal titolo Badabum Cha Cha), sia come protagonista nella traccia Fattore Wow in cui rappa assieme allo stesso Marracash e all'Mc dei Club Dogo Guè Pequeno. La canzone ribadisce concetti già espressi nella canzone S.N.O.B. dello stesso J-Ax, ossia il distacco da ambienti "puristi" nel panorama musicale italiano e da qualsiasi etichetta tendente a circoscrivere musicalmente l'eclettico artista.

A tal proposito significativa la frase: «Afferro grana, gloria e ciò che ne ricavo... Questa musica italiana è tr**a? ... Io un pappone slavo...»

Nel brano rappato è presente una citazione riguardante il premio vinto a novembre 2007 agli Ema di Mtv, tenutisi a Monaco di Baviera, a scapito dei Negramaro: «... sul disco Marra m'ha chiamato perché Marra è un genio, non perché ieri ai Negramaro c'ho inculato un premio...»

Ciò detto, il brano segna un riavvicinamento ancora più marcato a sonorità prettamente rap/hip-hop che genera discussioni su quale mix di generi musicali J-Ax proporrà per il nuovo disco, atteso per il 2009.

Il 20 luglio 2008, J-Ax rilascia sul suo Myspace una nuova canzone, Uno di noi, che è un tributo a tutti i suoi fans, con un campionamento di un loro coro al concerto tenutosi il 2 settembre 2007 a Scala (Salerno).

Il 25 ottobre 2008 esce il video di Limonare al multisala, la colonna sonora che lo stesso J-Ax ha scritto per il film parodistico Ti stramo, un brano piuttosto sperimentale, non molto apprezzato dai fan.

Il 12 dicembre 2008 appare su MTV il singolo I vecchietti fanno O. Il brano, che anticipa il secondo album solista di J-Ax, Rap n' Roll, nasce da un campionamento di Ride on time, famosa canzone disco dei primissimi anni '90.

Il 23 gennaio 2009 viene quindi pubblicato Rap 'n' Roll che ha venduto più di 60.000 copie: 10 tracce con attitudini rap e basi rock, collaborazioni di Space One, Guè Pequeno e Irene dei Viboras.

Il nuovo tour per questo secondo album da solista vedrà impegnati nei mesi successivi, oltre a J-Ax, Fabio B e Dj Zak ai piatti, Guido Style alla chitarra e Space One come seconda voce. Questa nuova squadra che accompagnerà J-Ax nel nuovo tour è stata soprannominata simpaticamente "Accademia delle teste dure".

Il 30 gennaio 2009 J-Ax ha pubblicato lo street video Aumentaci le dosi, prima traccia di Rap n' Roll, girato interamente a Milano in Corso Sempione.

J-Ax ha anche partecipato al brano Senza fine, insieme ai Gemelli DiVersi e Space One, titolo che segna il ritorno della Spaghetti Funk, nonché title track del Greatest Hits dei Gemelli DiVersi.

Recentemente ha collaborato nel disco di Pino Daniele Electric Jam (uscito il 27 marzo 2009), di cui il brano Il sole dentro me è il primo singolo estratto. Curiosa la storia che ha portato alla collaborazione fra i due artisti: Ax andò dal cantautore napoletano per chiedergli una partecipazione (featuring) nel seguito di Rap 'n' Roll, ma Pino Daniele lo anticipò chiedendogli a sua volta di fare una canzone insieme per il suo album. Sono nate così da questa collaborazione due diverse canzoni: appunto Il sole dentro me e Anni Amari, contenuta nel disco Deca Dance di J-Ax.

Quest'ultimo ha anche partecipato al progetto "Salviamo l'arte in Abruzzo", cantando alcune strofe nella canzone Domani 21/04.09 registrata in un solo giorno, il 21 aprile 2009, in un solo luogo, le Officine Meccaniche Recording Studios di Milano.

Terminata la prima parte del tour, il 21 maggio 2009 il rapper milanese ha presentato, in esclusiva con Mtv, il nuovo singolo che dà il nome al nuovo album: Deca Dance (uscito il 12 giugno 2009). In questo disco il rapper milanese ha collaborato con Grido, Jovanotti, Marracash e Pino Daniele. Il nuovo album contiene, come il precedente Rap n' Roll, 10 tracce musicali e rappresenta un tributo agli anni '80 e ai loro miti. Lo stesso titolo è un omaggio agli 883 e alla loro hit Con un deca nonché un modo per sottolineare il costo dell'album stesso: un euro per ogni traccia.

J-Ax ha un fanclub ufficiale chiamato Vaffanclub. Nel brano Uno di noi è presente una citazione in proposito. J-ax con la vendita di Deca Dance e Rap 'n' Roll ha raggiunto le 100000 copie vendute.

ALCATRAZ MILANO – VENERDI’ 29 APRILE FREEWAY – SABATO 30 APRILE LIGA NIGHT


@ ALCATRAZ

via Valtellina 21
Milano
infoline: 349 7853861 – 02 69016352

Venerdì 29 aprile

SERATA NOTORIOUS
IL MITICO VENERDI’ NOTTE DELL'ALCATRAZ...

Ingresso:
Donna: € 8 (ridotto) con una consumazione
Uomo: € 12 (ridotto) con una consumazione
Intero: € 16

Apertura porte ore 22.30
live show con

FREEWAY
(Sigle TV & Cartoons in ROCK)
( info & photo su http://www.freewaylive.it/ )

Ore 00.30
Pista 1: Diggei Angelo + Danilo Rossini
(R'n'b - Commerciale - Revival)
Pista 2: Mary Key (Rock - Ska - reggae)
Pista 3: The Goonies' Friday Party
(tutta la musica italiana dagli anni '60 ad oggi
e il meglio della dance internazionale degli anni '80-'90)


Sabato 30 aprile

SERATA MILANO ROCK

Ingresso live + disco:
fino alle ore 23.30, senza consumazione: € 10 senza consumazione

Ingresso solo disco:
Donna: € 6 (ridotto) con una consumazione
Uomo: € 10 (ridotto) con una consumazione
Intero: € 14

apertura porte ore 22:00

LIGA NIGHT
Un super concerto per tributare il cantautore che ha saputo emozionare, commuovere, incitare migliaia e migliaia di persone di tutte le età: Luciano Ligabue.

live show con
TRA LIGA E REALTÀ

+

“LA BANDA”

Ore 00.30
Pista 1: Dj Gaucho (musica rock / ska / reggae)
Pista 2: Dj Steeve (musica commerciale / R’n’B / ’80 -’90)
Pista 3: Dj Gary (musica heavy metal classic)

mercoledì 27 aprile 2011

In uscita "L’Osservatore", il nuovo album dei Doppia Erre


DOPPIA ERRE
Presenta
L’OSSERVATORE
Etichetta ; C.P.S.R.
Distribuzione ; Venus
Data di usicta ; 8 maggio

www.erre.ch
www.zona167.com



ASCOLTA DA QUI UN'ANTEPRIMA STREAMING:
http://www.myspace.com/doppiarmc

15 anni sono passati dagli inizi musicali del rapper italo-svizzero Doppia erre.
Dopo 3 Album incisi, tra l'hip hop e il ragga e tanti concerti dal vivo, Erre presenta il suo nuovo album "L'OSSERVATORE".
Ogni artista ha nella sua carriera un album che esprime la sua attitudine del momento nel miglior dei modi e in questo caso L'osservatore rappresenta del tutto il Doppia erre degli ultimi 15 anni.
Tematicamente Erre si muove a 360 gradi. La voglia di raccontare storie come in un film non gli è passata. Le traccie sono una sintesi delle sue esperienze.
Le 18 canzoni sull'album sono musicalmente un viaggio nell'hip hop che passa dalle melodie ipnotizzanti di "Rouge" alle basi più dure e sincere di "Colpo sicuro".
Le basi sono state composte dai produttori di Zona 167 (label fondata nel 2003 da Doppia erre e i suoi partner), " Samas ", " mean2k ", Doppia erre stesso e da " Dj Blackflame " (Bang Groovy Records).
Sono loro che collaborando da anni con Erre conoscono il suo gusto e tagliano le basi per la sua persona, su misura.
Tra le collaborazioni orali splende il nome de " Lu Marra ", Dj Singers (giovane artista della nuova scena dancehall salentina e italiana, che con la sua voce unica ed esplosiva riscuote molto succeso sulla penisola), " Naty " (Rapper francese/svizzera).
Parecchie canzoni sono accompagnate dalla bellissima voce di Domenica, una cantante con una voce molto profonda e dolce, la quale accompagnerà Doppia erre nella sua Tournee italiana di quest'estate (2011).
Il tocco di strumenti analogici lo dà il padre di Doppia erre. Col nome d'arte " Tony Gelato " suona chitarra e basso in un paio di pezzi a cui dona un atmosfera magica.

“A hail of bitter almonds”, il nuovo album dei Corde Oblique


Corde Oblique

"A hail of bitter almonds"

(Edizione francese: Prikosnovenie/Audioglobe - Francia - 2011)
(Edizione italiana: Progressivamente/Suono rec. - Italia - 2011)
Data di uscita; 13 MAGGIO


http://www.cordeoblique.com
http://www.myspace.com/cordeobliqueunofficial
http://www.lastfm.it/music/Corde+Oblique

guarda qui il video del singolo
http://www.youtube.com/watch?v=kwUZaTPl7BQ

Il quarto album dei Corde Oblique include quattordici composizioni originali scritte da Riccardo Prencipe, autore di musiche e testi, e una cover dei Radiohead. Dal 1999 Riccardo porta avanti la sua “bottega degli artisti del suono” invitando musicisti e voci dalle provenienze più svariate, italiani ed europei, scrivendo musica su misura per ognuno di essi.
Alla musica visiva che da sempre caratterizza il suono dei Corde Oblique si aggiunge un tocco di Europa che allarga sempre di più lo spettro del suono verso nuove prospettive.
L’album viene alla luce in doppia edizione:
- Digipack per l’edizione italiana (Progressivamente/Suono records – 2 maggio 2011)
- Superjewellbox per l’edizione francese (Prikosnovenie/Audioglobe – 15 maggio 2011).

Riaffiora, ecco l’album “La marsigliese”


RIAFFIORA
La marsigliese

Etichetta: Dischi Soviet Studio
Distribuzione: Wondermark;
Data di uscita; 6 maggio
www.riaffiora.it

ASCOLTA DA QUI UN'ANTEPRIMA STREAMING DEL DISCO:
http://www.myspace.com/riaffiora

Disco d’esordio dei Riaffiora, realizzato a cavallo tra la fine del 2010 e inizio 2011 per l'etichetta Dischi Soviet Studio.
Si avvale dell'eccezionale produzione (per tutta la fase del lavoro), di Ronan Chris Murphy, già al lavoro con artisti del calibro di King Crimson, Jamie Walters, Tony Levin e molti altri.
La band, nelle 11 tracce de "La Marsigliese", affronta, con piglio surreale e cinematografico, storie di personaggi minori, solitamente ai margini del racconto, storie spesso di perdenti, ma portatori di un ideale,di un guizzo romantico che attraversa l'intera loro vita.
Tra il drammatico e il macchiettistico, emergono l'amore saffico finito tra le lamiere di una Giulietta Alfa Romeo di due Thelma e Louise della valsugana, le peripezie di un incauto alchimista alle prese con la trasmutazione del piombo in oro, il funerale di un killer della mafia nella Palermo di inizio Autunno, un trittico amoroso sotta la canicola estiva e, infine, la solitudine di Andreij, cocchiere di San Pietroburgo, in attesa sotto la tempesta di neve del dissoluto padrone, ospite del ballo dell'aristocrazia, a lui precluso.

La registrazione è avvenuta all Abnegat studio di Vicenza, al teatro comunale di Cittadella (Pd), nella chiesa d Fontaniva (Pd), per le vie e le calli di Venezia, il 5-6 Gennaio 2011, a rischio di denuncia per disturbo alla quiete pubblica.
Murphy, nel suo lavoro extra normale studio di registrazione, ha voluto registrare su disco i colori, i sapori,la storia, i riverberi della terra dei Riaffiora, quel Veneto artisticamente e musicalmente spesso dimenticato, che ha fortemente ispirato tutti i brani del disco, in un mix di rock moderno, con melodie e testi che affondano le radici nella cultura italiana.
Ecco quindi il senso di registrare in una chiesa del '700 l'organo, avvalendosi di uno degli strumenti più importanti e gloriosi della regione; in un teatro del '400 i violini, l'organetto, alcune voci; nelle calli veneziane chitarre acustiche, cori e voci, in una casa del '600 (che poi ospita anche il Soviet Studio), le voci principali e il piano.
Ospiti alle percussioni Victor Bisetti (Los Lobos).
La canzone "lo Schianto", che cita nel ritornello Glenn Frey, membro fondatore degli Eagles, è stata fatta ascoltare per vie traverse al diretto interessato, ma al momento attuale non è dato sapere se sia stata apprezzata.
è stato realizzato inoltre un cortometraggio che ROCKumenta le varie fasi della realizzazione del disco da Massimo Toniato,sapiente videomaker padovano, unitamente ad un servizio fotografico (fotografi Riccardo Panozzo, Luigi Pietro Scantamburlo)

mercoledì 13 aprile 2011

TAO :“ITALIANI (Il benessere divide)” il nuovo singolo

TAO

Presenta

Il nuovo singolo

“ITALIANI (Il benessere divide)”

tratto dall’album

LOVE BUS/LOVE BURNS

Etichetta: Grace Orange

Distribuzione: Halidon



http://www.taovox.com/; http://www.myspace.com/taovox



“Niente più facce né corpi brutti: bisturi, coca e viagra per tutti!”

“ITALIANI” vuole essere la presa di coscienza dei limiti di un "benessere" basato sempre meno sull'uomo come "Persona" e sempre più sul concetto massificante di "Gente". Un benessere sinonimo di "bene-avere" e di "male-essere".

Un’inquietante marcetta è il preludio per il discorso di un Duce dei tempi moderni, che fa promesse tanto allettanti quanto improbabili ad un popolo attento sempre più ai propri bisogni e sempre meno ai propri sogni. Una sorta di “teatro-canzone rock” alquanto singolare che, tra una risata ed un’altra, vuol far riflettere su un aspetto tipico degli italiani che resiste nel tempo: il bisogno di un padre-padrone che risolva tutti i problemi e ci risparmi tutte le fatiche, soprattutto quella del pensare.

TAO: voce, cori, vox dux, coro massa, chitarre elettriche 6 e 12 corde, chitarra acustica 12 corde, basso, tamburello, batteria, rullante marcetta, tappeto armoniche a bocca, mandolino, pernacchia finale

L’ALBUM

“Love Bus - Love Burns” (DMB Music/Grace Orange/Halidon) è il nuovo doppio album di Tao. Questo terzo progetto discografico del cantautore rock milanese, contiene due dischi con titoli, copertine e sound differenti, ma venduti insieme ad un unico prezzo. In contemporanea con l’uscita del disco andrà in rotazione radiofonica il primo singolo “Dimentica”, estratto da “LOVE BURNS”.

“LOVE BUS” e “LOVE BURNS” sono due dischi diversi, ma legati. Sono ispirati entrambi dal difficile binomio amore-dolore, affrontato in maniera differente: “LOVE BUS” è il disco “della strada”, dei temi sociali, ispirato dai tre anni di tour a bordo dell’omonimo pulmino degli anni settanta; “LOVE BURNS” è il disco dell’“amore privato”, quello in cui TAO scava nel passato, toccando tematiche personali, dolorose e non solo. Non esistendo un ordine numerico fra i due dischi, l’ascoltatore è libero di partire con quello che gli suggerisce il proprio “mood”.



Il cantautore rock è famoso per il progetto “TAO Love Bus Experience” - il primo rock ‘n’ roll tour a bordo di un pulmino Volkswagen del 1974, con il quale, insieme alla sua band, ha fatto in tre anni più di 300 show, toccato oltre 160 città e percorso quasi 100.000 km. La “TAO Love Bus Experience” proseguirà tutta l’estate, queste le prossime date:



Valerio Ziglioli, in arte Tao, ama definirsi “cantautorock”. Debutta ufficialmente nel 2003 con il singolo “CHE COLPA ABBIAMO NOI” (Grace Orange/Erazero/Venus) e prosegue nel 2004 con “PRIMO AMORE”, entrambi contenuti nell’album di debutto “FORLÌVERPOOL” del 2005. Il 2007 è l’anno di “L’ULTIMO JAMES DEAN”, il cui singolo “SPIRITO DEL ROCK”, che vede la collaborazione del cantautore Alberto Fortis (con cui TAO collabora dal 2004 come chitarrista), entra nella top ten delle canzoni più trasmesse sulle radio indipendenti. Polistrumentista e produttore, TAO è noto soprattutto per essere l’ideatore del rivoluzionario progetto “TAO Love Bus Experience”, con il quale ha girato l’Italia e non solo: i Giochi Olimpici di Torino, il M.E.I. di Faenza, il Lucca Comics & Games, il Rock ‘n’ Music Planet di Milano, il Dopofestival di Sanremo, e molto altro. Di recente TAO e la sua band hanno suonato allo storico beatlesiano Cavern Club di Liverpool, ospiti del prestigioso IPO Festival.

Uscirà il 13 maggio "FEST ON" il nuovo album dei CHUMA CHUMS




Sono in nove

Vengono dalla strada

Nel 2009 considerati da critica e pubblico come miglior performance al Busker festival di Ferrara

Nati come gruppo di percussionisti che suonavano in strada e ai rave

Vivono tutti insieme in una sorta di comune (la casa dei matti, la chiamano) dove scrivono i pezzi dei loro dischi.

Nel terzo album, FEST-ON, prosegue il loro viaggio sonoro

un trip in cui spaziano dal reggaeton al reggae puro, dal punk al drum’n’bass

il tutto a confermare l’attitudine del gruppo, sintetizzata nel titolo del primo singolo dell’album; “fakking party band”



CHUMA CHUMS

Presentano

FEST-ON

Etichetta; Boogie records

Distribuzione; CD Baby

Data di uscita 13 maggio

http://www.myspace.com/chumachums

http://www.youtube.com/watch?v=nqW9ggsoLs8



Fest- on è il terzo disco di CHUMA CHUMS. Un disco in cui questo strano collettivo/banda di amici/buskers, un tempo “battitori di tamburi” e qualsiasi altra cosa da percuotere, oggi con in mano chitarre, tastiere, bassi e nella testa un mix di punk, rock, drum’n’bass, musica elettronica e chi più ne ha, ribadiscono il concetto: la musica deve essere portatrice di vibrazioni positive, non di messaggi “musoni”. Cercano insomma di trasporre su disco quello che è stato il loro percorso fortunato e creativo di buskers, che li ha portati ad essere riconosciuti da critica e pubblico come miglior live performance al Buskers Festival di ferrara qualche anno fa. Il risultato è molto stimolante… ascoltare il reggae acustico di “Ciao patente” (un inno per tutti quelli che si perdono i punti della patente per strada) o il progredire indiavolato di “Fakking party band” per capire.

Il tutto messo a fuoco, in fase di composizione, nella loro casa/comune dove vivono tutti insieme; la casa dei matti, come la chiamano loro. Fedeli alla linea del “do it yourself”, del fare la loro cosa lontano da tutti, tra una seduta yoga e un’altra (sedute a cui hanno dedicato un brano dell’album; “So ham- ham so”), cercando la sintonia zen con la gente (tanta) che li segue ai concerti.



Da sottolineare anche le grafiche pensate per la banda da Dama Toffanin e Osso Servadio (www.myspace.com/ossoservadio) che per questo album si sono inventati 10 personaggi, trasposizione in strips dei nove componenti di Chuma Chums e di uno sputafuoco che a volte accompagna il gruppo nelle loro performance

IN USCITA IL 21 APRILE "QUESTO GIORNO IL PROSSIMO ANNO" IL NUOVO ALBUM DEI NADIE'



NADIE’

Questo giorno il prossimo anno



Etichetta; Seahorse Recordings

Distribuzione; Audioglobe

21/04/2011

http://www.myspace.com/nadict



Questo giorno il prossimo anno è un album scostante, ombroso, malinconico e arrabbiato, teso e profondo, un album che suona in differenti stati d'animo, che cambia volto ad ogni ascolto, ad ogni passaggio. Scorrendo i testi c'è sempre qualcosa che tralasci e che riprendi in un secondo momento, sempre qualcosa che ti lascia interdetto me che poi comprendi. Esperienze di vita, vita vissuta, raccontata come quadri, quelli che preferiamo alle cornici. Ogni traccia resta, ogni volto è creato, lo sai che esiste, si disperde tra i suoni mutanti che si circondano di ruoli e intimità, un'intimità che hai sempre sperato di trovare sognando un posto deserto dove andare quando vuoi restare solo.

La malinconia finisce dove comincia la rabbia, le distorsioni collaterali, gli accordi sbilenchi e sferzate di e-bow come marchio di fabbrica, tessono le trame di un percorso sonoro che è più mentale e, comunque, del tutto personale.



La produzione artistica è curata da Massimo Roccaforte, membro essenziale del progetto.

Nel 2011 i Nadiè firmano con la Seahorse recordings un contratto di promozione per il loro primo full-lenght “Questo Giorno Il Prossimo Anno” uscito alla fine del 2009 e ripubblicato oggi.

martedì 12 aprile 2011

TREVES BLUES BAND Live a Montepulciano il 16 Aprile 2011




Torrita Blues Festival - Mattatoio N.5 - Groove Company Srl

presentano

Treves Blues Band

in concerto sabato 16 Aprile 2011

c/o SALA POLIVALENTE ex-MACELLI - Piazza Moulins, 1 - MONTEPULCIANO (SI)

Apertura porte: 22.00

Inizio concerto: 22.30

Opening-act: Francesco Piu

Biglietti: 15,00 euro

Info e prenotazioni: tel.0578.757286

Continua "Blues in Teatro" il nuovo tour della TREVES BLUES BAND.
In contemporanea al tour è uscito il nuovo singolo della band "Hey me, hey mama"
per la prima volta scaricabile su iTunes e nei principali digital stores.


VIDEO: http://www.youtube.com/user/TrevesBluesChannel#p/u/7/dB0kiPSuG9U

In questo nuovo tour “BLUES in TEATRO” organizzato da Groove Company Srl, la leggendaria Treves Blues Band band accompagna lo spettatore nel lungo viaggio del Blues affrontando con entusiasmo e personalità la storia del Blues moderno, dai primi canti di lavoro al blues arcaico e campagnolo, dal blues elettrico di Chicago degli anni cinquanta a quello più moderno e contaminato tipico del “British blues revival”. In una serata all’insegna del coinvolgimento si riscoprono strumenti tradizionali tipici della musica e del folklore come l’asse da lavare, l’ukulele, l’armonica a bocca e il mandolino, senza dimenticare il primo strumento che l’uomo ha scoperto: la voce umana !

La scaletta dei brani proposti in questo nuovo spettacolo è completamente diversa rispetto a quella dell’ultimo tour, e non mancheranno inoltre alcune nuove composizioni della TBB, per ribadire ancora una volta che nel Blues non si inventa niente che già non esista, ma che il cuore, l’interpretazione e la passione sono gli ingredienti che fanno la differenza ! Apre le serata un giovane talento blues tra i più interessanti del panorama nazionale, già finalista nel 2010 a Memphis per l’International Blues Challenge: Francesco Piu, che si esibisce in versione one-man-band.

In contemporanea alla partenza del tour, la TBB pubblica per la prima volta su iTunes e nei principali digital stores il nuovo singolo "Hey me, hey mama", una sentita versione del brano di Ray La Montagne, che ben rappresenta il sound e le atmosfere che la band proporrà nel corso di questo tour, che tra l'altro porterà Fabio Treves ad esibirsi dal vivo a Roma dopo oltre 20 anni di assenza (il 15 aprile 2011 al Jailbreak di Roma).

L’avventura della TREVES BLUES BAND nasce nel 1974 quando un giovane armonicista di Milano-Lambrate decide di partire con una “missione impossibile”: percorrere la strada del Blues e divulgarne i valori, la storia e i suoi grandi interpreti. L’armonicista in questione è FABIO TREVES, da qui in poi ribattezzato il “Puma di Lambrate”, e con la sua band ha viaggiato in lungo e in largo per l’Italia e per il mondo e ha tenuto alta la bandiera del “BLUES made in Italy”. Rassegne estive, blues festival, locali, scuole, università, radio, televisioni, tanti e diversi tra di loro sono i luoghi che hanno ospitato la band. Ricordiamo tra gli altri i festival di Memphis Tennessee, Leningrado, Francoforte, Trasimeno, Pistoia, Torrita, Blues in Idro, Narcao, Capo d’Orlando, Samedan, Rapperswille…

Fabio Treves ha al suo attivo numerose collaborazioni con vere e proprie leggende del blues con cui ha suonato nel corso della sua carriera, come Sunnyland Slim, Johnny Shines, Homesick James, Billy Branch, Dave Kelly, Paul Jones, Alexis Korner, Bob Margolin, Sam Lay, David Bromberg, Eddie Boyd e Mike Bloomfield. Ha ospitato nei suoi dischi e suonato dal vivo con Roy Rogers, Chuck Leavell, Willy DeVille, John Popper, Linda Gail Lewis, Warren Haynes ed è l'unico artista italiano ad aver suonato sul palco con il grande genio Frank Zappa. Il Puma ha prestato la sua armonica anche a molti artisti italiani, suonando nei loro dischi. Ne citiamo alcuni: Branduardi, Mina, Bertoli, Graziani, Shapiro, Grignani, Finardi, Baccini, Giorgio Conte, Ferradini, Cocciante…

In tutti questi anni di intensa e fortunata carriera la TBB ha inaugurato stagioni importanti non solo per il genere da loro proposto, ma in generale per tutta la musica di qualità che nasce da una passione profonda e da una ricerca attenta delle vere radici della musica tradizionale nordamericana. Portare il BLUES in teatri che abitualmente ospitano altre programmazioni e generi musicali è una scommessa ed un progetto che da tempo la TBB aveva in cantiere, per avvicinare ancora di più la gente, qualora ce ne fosse bisogno, alla riscoperta di una musica che rappresenta l’origine per numerose altre musiche.


FORMAZIONE: Fabio Treves armonica, voce; Alessandro “Kid” Gariazzo chitarre, lap steel e voce; Luca Nardi basso e contrabbasso; Massimo Serra batteria e percussioni.
OPENING-ACT: Francesco Piu chitarra acustica, dobro, banjo e voce

LINKS: http://www.trevesbluesband.%20com%20www.tbbfanclub.%20com%20www.groovecompany.it/

In uscita il 12 Aprile "VAMP" il nuovo album di NADA


A tre anni di distanza dal suo ultimo album
(Luna in piena, premiato nel 2007 come miglior disco indipendente al MEI)
NADA
torna con la sua musica


NADA
presenta
“ VAMP ”
IL NUOVO ALBUM
(Distribuzione: Edel)

[data di pubblicazione/release date : 12 Aprile 2011]

Il nuovo disco - 10 brani inediti di cui NADA è autrice sia dei testi che delle musiche e in cui è ben sintetizzato il suono dell’artista livornese di oggi (un mix di rock, suoni sintetici e la sfrontata attitudine pop che da sempre accompagna il suo percorso artistico) - è stato registrato ai NaturalHeadQuarter Studios di Ferrara (con la produzione di Manu “Max Stiner “ Fusaroli) e masterizzato negli storici studi di Abbey Road di Londra da Geoff Pesche.

Nada continua il suo percorso musicale sempre con nuove soluzioni: non potrebbe essere altrimenti !
Basta una rapida scorsa, per esempio a Wikipedia, per rendersi conto dell’attività puntiforme di questa artista. Da anni poi le frequentazioni fanno venire a galla una propensione a scavare in territori rock, indie. Le sue collaborazioni con Cesare Basile, Massimo Zamboni o un produttore di caratura internazionale come John Parish sono la dimostrazione di questa tensione verso “ altri ” suoni.
Non stupisce quindi che il suo nuovo album, VAMP, nasca dall’incontro con uno dei produttori più stimati della scena rock italiana, Manu “ Max Stiner “ Fusaroli che ha messo le mani su alcuni tra i dischi più importanti della musica rock e indie degli anni 2000: "Dell’impero delle tenebre" de Il Teatro degli orrori e "Canzoni da spiaggia deturpata" de Le luci della centrale elettrica fino ad “Andate tutti vaffanculo” degli Zen Circus (disco in cui Nada ha cantato nel singolo più trasmesso dell’album, “Vuoti a perdere”),

“Lavorare con Manu”, dice Nada, “è stato perfetto per il mio modo di stare in studio di registrazione, mi sono trovata a fianco un produttore che è riuscito a interpretare appieno le mie esigenze di come “vestire” le canzoni…”.

“ VAMP e' il mio nuovo disco…ma anche questa volta è come se fosse il primo. La curiosità, l'entusiasmo, il piacere di scomporre , frullare quello che ho lasciato dietro per me è imprescindibile.
In queste 10 canzoni rido, piango e mi diverto sull'orlo del dramma a far piangere una sirena, a chiamare la luna, sbrindellare una serenata, a inchiodare un comandante, ad aspettare la neve d'estate, ed elettrizzo l'amore con lance infuocate da lingue di piacere, nelle piantagioni di ossa che mi fanno raccogliere nell'oceano.
Tutto questo con chitarre, tamburi e tanti rumori elettrici.
Un mio amico, buon intenditore di musica, quando ha sentito queste mie canzoni mi ha detto che secondo lui ci voleva un tocco ed un suono inglese: mi sono ricordata che il mio manager Marcello Villella mi aveva proposto di lavorare con Geoff Pesche - che aveva apprezzato alcuni miei precedenti lavori - e allora siamo andati a finalizzare il disco proprio là, nei leggendari studi di Abbey Road”.

Accanto a Nada oltre a Manu e Gerri Manzoli hanno suonato Appino & Karim Qqro (Zen Circus), Jack Tormenta (Don Vito e Veleno), Fabiano Marcucci & Ludovica Valori & Marco Gasbarro (Ardecore), Fabrizio Perdomi & Macho alla tromba, trombone e basso tuba.

L’uscita dell’album è fissata per il prossimo 12 Aprile, anticipato dal 28 marzo con la programmazione radiofonica dei due singoli 'Il Comandante perfetto" e "Sirena".

Per info su concerti e booking; nada@locusta.net


SITO WEB UFFICIALE : http://www.nadamalanima.it/

mercoledì 6 aprile 2011

Venerdi 6 Maggio 2011 - TREVES BLUES BAND live - a Milano al Teatro Martinitt




Il Puma di Lambrate torna nel quartiere che ha visto muovere i suoi primi passi sulla lunga strada del Blues… Il 6 maggio 2011 infatti il Teatro dei Martinitt, in Via Pitteri, ospiterà l'ultima data del suo tour "BLUES IN TEATRO".
Come commenta Fabio Treves, si tratta di “Una chiusura alla grande per uno spettacolo che mi ha dato tanta soddisfazione e un'occasione per abbracciare nella mia Lambrate il meraviglioso pubblico del blues e della Treves Blues Band”.

venerdì 06 maggio 2011
MILANO
@ Teatro Martinitt

TREVES BLUES BAND
"Blues in Teatro"

INDIRIZZO: Via Pitteri, 58 - Milano
APERTURA PORTE: ore 20.30
ORA INIZIO CONCERTO: 21.00
COSTO BIGLIETTO: platea 18,00 € - galleria 16,00 €

INFO e PRENOTAZIONI: tel. 02.36580011
E' possibile prenotare telefonicamente, e ritirare il biglietto nei seguenti orari di apertura della biglietteria:
Lunedì e domenica: dalle ore 15.00 alle 19.00
Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato: dalle ore 11.00 alle 19.00
PREVENDITA ON-LINE: http://www.vivaticket.it/
SITO WEB: http://www.teatromartinitt.it/
OPENING-ACT: Francesco Piu one-man-band
NOTE: possibilità di ampio parcheggio sul posto

Il Puma di Lambrate torna nel quartiere che ha visto muovere i suoi primi passi sulla lunga strada del Blues… Il 6 maggio 2011 infatti il Teatro dei Martinitt, in Via Pitteri, ospiterà l'ultima data del suo tour "BLUES IN TEATRO". Come commenta Fabio Treves, si tratta di “Una chiusura alla grande per uno spettacolo che mi ha dato tanta soddisfazione e un'occasione per abbracciare nella mia Lambrate il meraviglioso pubblico del blues e della Treves Blues Band”.

L’avventura della TREVES BLUES BAND nasce nel 1974 quando un giovane armonicista di Milano-Lambrate decide di partire con una “missione impossibile”: percorrere la strada del Blues e divulgarne i valori, la storia e i suoi grandi interpreti. L’armonicista in questione è FABIO TREVES, da qui in poi ribattezzato il “Puma di Lambrate”, e con la sua band ha viaggiato in lungo e in largo per l’Italia e per il mondo e ha tenuto alta la bandiera del “BLUES made in Italy”. Rassegne estive, blues festival, locali, scuole, università, radio, televisioni, tanti e diversi tra di loro sono i luoghi che hanno ospitato la band. Ricordiamo tra gli altri i festival di Memphis Tennessee, Leningrado, Francoforte, Trasimeno, Pistoia, Torrita, Blues in Idro, Narcao, Capo d’Orlando, Samedan, Rapperswille…

Fabio Treves ha al suo attivo numerose collaborazioni con vere e proprie leggende del blues con cui ha suonato nel corso della sua carriera, come Sunnyland Slim, Johnny Shines, Homesick James, Billy Branch, Dave Kelly, Paul Jones, Alexis Korner, Bob Margolin, Sam Lay, David Bromberg, Eddie Boyd e Mike Bloomfield. Ha ospitato nei suoi dischi e suonato dal vivo con Roy Rogers, Chuck Leavell, Willy DeVille, John Popper, Linda Gail Lewis, Warren Haynes ed è l'unico artista italiano ad aver suonato sul palco con il grande genio Frank Zappa. Il Puma ha prestato la sua armonica anche a molti artisti italiani, suonando nei loro dischi. Ne citiamo alcuni: Branduardi, Mina, Bertoli, Graziani, Shapiro, Grignani, Finardi, Baccini, Giorgio Conte, Ferradini, Cocciante…
In tutti questi anni di intensa e fortunata carriera la TBB ha inaugurato stagioni importanti non solo per il genere da loro proposto, ma in generale per tutta la musica di qualità che nasce da una passione profonda e da una ricerca attenta delle vere radici della musica tradizionale nordamericana. Portare il BLUES in teatri che abitualmente ospitano altre programmazioni e generi musicali è una scommessa ed un progetto che da tempo la TBB aveva in cantiere, per avvicinare ancora di più la gente, qualora ce ne fosse bisogno, alla riscoperta di una musica che rappresenta l’origine per numerose altre musiche…

In questo “BLUES in TEATRO” la band accompagna lo spettatore nel lungo viaggio del Blues affrontando con entusiasmo e personalità la storia del Blues moderno, dai primi canti di lavoro al blues arcaico e campagnolo, dal blues elettrico di Chicago degli anni cinquanta a quello più moderno e contaminato tipico del “British blues revival”. In una serata all’insegna del coinvolgimento si riscoprono strumenti tradizionali tipici della musica e del folklore come l’asse da lavare, l’ukulele, l’armonica a bocca e il mandolino, senza dimenticare il primo strumento che l’uomo ha scoperto: la voce umana !
La scaletta dei brani proposti in questo nuovo spettacolo del 2011 è completamente diversa rispetto a quella dell’ultimo tour, e non mancheranno inoltre alcune nuove composizioni della TBB, per ribadire ancora una volta che nel Blues non si inventa niente che già non esista, ma che il cuore, l’interpretazione e la passione sono gli ingredienti che fanno la differenza !

Apre la serata un giovane talento blues tra i più interessanti del panorama nazionale, già finalista a Memphis per l’International Blues Challenge: Francesco Piu, che si esibisce in versione one-man-band.

FORMAZIONE: Fabio Treves: armonica, voce; Alessandro “Kid” Gariazzo: chitarre, lap steel e voce; Luca Nardi: basso e contrabbasso; Massimo Serra: batteria e percussioni
OPENING-ACT: Francesco Piu: chitarra, dobro, banjo e voce
LINKS: http://www.trevesbluesband.com/ - http://www.tbbfanclub.com/ - http://www.groovecompany.it/

lunedì 4 aprile 2011

DUFRESNE UKRAINIAN - RUSSIAN TOUR


                                                       http://www.myspace.com/dufresne


L’ultimo disco di DUFRESNE, uscito a maggio del 2010, ruota intorno al tema del giorno e della notte, e che hanno portato molto naturalmente a scegliere il titolo AM:PM.
Il co-produttore scelto è, ancora una volta, una figura d’eccezione: Matt Hyde (Funeral For A Friend,
Gallows e Slipknot).
AM:PM è un disco più “adulto”, più orientato al rock, ma non certo meno potente dei precedenti lavori della band. Una bella storia tutta italiana continua.
Dopo un intenso tour in Italia DUFRESNE partono per un tour in Russia (dove erano già stati nel 2008).
Nel frattempo pubblicano un nuovo video

Qui di seguito il link al video e le date del tour in Russia, in attesa del tour estivo in Italia

Per informazioni sul tour italiano; http://www.virusconcerti.it/
                                0434-29001


14/04 Kharkow – Jara
15/04 T.B.A.
16/04 Rostov – Podzemka
17/04 Astrakan – Alen House
18/04 Volgograd – Belaya Loshad
19/04 T.B.A.
20/04 Moscow – XO
21/04 Kiev + Melody Fall
22/04 T.B.A
23/04 Lviv - Pogulyanka

venerdì 1 aprile 2011

DAL 7 AL 9 LUGLIO- FIERA DELLA MUSICA


Da giovedì 7 luglio a sabato 9 luglio 2011
la dodicesima edizione della
FIERA DELLA MUSICA
ad Azzano Decimo (PN)

dopo le conferme di
PIL (la mitica band di John Lydon)
MOBY
THE HORRORS

Si aggiunge un nuovo nome al già prestigioso cast della dodicesima edizione
de LA FIERA DELLA MUSICA

SABATO 9 LUGLIO
Special guest della serata con MOBY
A CERTAIN RATIO

prevendite su circuiti TicketOne e BoxOffice, http://www.ticketone.it/, http://www.boxol.it/. Il costo del titolo di ingresso è di Euro 30,00 più 3,00 di prevendita.

Legati a doppio filo a quella etichetta, la Factory Records, protagonista della scena di Manchester negli anni Ottanta, la vicenda di A Certain Ratio ha incarnato una delle esperienze cruciali in un quel percorso che ha portato dai cupi climi post-industriali della new wave all'esplosiva miscela rock-dance della scena di Mad-chester. Una storia irripetibile, che oggi rivive dopo la reunion. Imperdibili.
Vuoi saperne di più; http://en.wikipedia.org/wiki/A_Certain_Ratio

Informazioni: 0434.636720
Sito ufficiale http://http://www.fieradellamusica.it/