martedì 21 dicembre 2010

È in arrivo il “fat rock” dei THE LAST FIGHT



prima tornata… “TOM’S DEALER”
il singolo “elefantiaco” della band tratto dal disco
“RIGHT OF WAVE”
guarda qui il video
http://www.youtube.com/watch?v=KD5T8fbF9zM

Sono di Bergamo ma potrebbero essere nati e cresciuti a Los Angeles o nella Death Valley.
Con il loro “fat rock” (che fa pensare ai Beastie Boys di Fight For Your Right To Party) hanno collezionato diversi concerti all’estero (Inghilterra, Germania, Spagna e Repubblica Ceca) e in Italia. Hanno suonato sui palchi principali dei prestigiosi festival (Heineken Jammin’ Festival e Taubertal Festival).

Hanno recentemente collaborato con RAI, Radio Televisione Italiana, per la produzione della colonna sonora del documentario “I fiori all’occhiello”. Sono premiati secondi al concorso nazionale per Sziget Festival 2010 e primi come miglior live band al KEEPon contest 2010.

Quartetto con un tiro “in your face”, se la giocano soprattutto dal vivo.
Ma anche in studio ((che si sono costruiti da soli) i risultati non sono per niente male.
Ne è la prova “Tom’s Dealer”, il primo singolo tratto dall’album RIGHT OF WAVE.
“Mi è venuto in mente questo brano guadando un film (Rounders)”, dice James, cantante e chitarrista della band. “Il protagonista (Matt Damon), durante una partita a poker, dice; "Nel gioco della vita, le donne sono la tassa che devi pagare anche se vinci"… In inglese "in the poker game of life, women are the rake".
Nice shot James!
“Tom’s dealer” è un asso nella manica dei THE LAST FIGHT. Un brano che potrebbe far invidia a decine di rock band oltre oceano e che nelle college radio americane farebbe sicuramente furore.

Da sottolineare anche il video… Non il solito clip con la band che suona e stop.
Un video con una citazione chiara (Tarantino; Grindhouse, episodio A prova di morte) con tanto di groupies che fanno il verso a Jungle Julia Arlene e Shanna (le tre donne protagoniste di A prova di morte).

Ma non dimentichiamo il resto del disco
Vai su http://www.thelastfight.net/ e ascolta i brani di RIGHT OF WAVE in streaming
Acquistabile QUI http://itunes.apple.com/it/album/right-of-wave/id406383712

UFFICIO PROMOZIONE LUNATIK – 035 4421177

FIUMEDINISI: quarto album dei MARLOWE in uscita il 21 dicembre 2010



MARLOWE
Fiumedinisi
Etichetta; Seahorse Recordings
Distribuzione; Audioglobe
Uscita; 21 dicembre
www.marloweband.it
www.myspace.com/marloweband
FIUMEDINISI è il quarto album dei siciliani Marlowe, che continuano a percorrere sentieri ben precisi e con sempre maggior sapienza…percorsi indie rock lucidamente ancorati alla forma canzone. Una forma canzone avvolta da tinte fosche, dark, che rispecchiano senza timori reverenziali sia suoni d’oltre manica (un lungo fil rouge che parte dai Cure, passa per My Bloody Valentine e arriva a gente come Warlocks) che quelli delle metropoli americane più europee (Chicago, per certa “matematicità” dei ritmi, NYC per le reminiscenze della “gioventù sonica”). La veste cupa e decisamente indie rock lascia sapientemente spazio alle liriche, mai scontate, sempre poetiche. Ospite d’onore Angela Baraldi che dona la sua preziosa voce in “In fondo alla gola”. Quanto basta per farsi travolgere da queste liquide 11 tracce.

lunedì 20 dicembre 2010

9 LUGLIO 2011 @ AZZANO DECIMO: MOBY ALLA 12^ EDIZIONE DI FIERA DELLA MUSICA



AZZANO DECIMO
12^ EDIZIONE DI FIERA DELLA MUSICA

FIERA DELLA MUSICA E’ ORGOGLIOSA DI ANNUNCIARE IL PRIMO STRAORDINARIO
OSPITE DEL 2011
MOBY
SABATO 9 LUGLIO – AREA PALAVERDE

Le prevendite sono aperte sui circuiti TicketOne e BoxOffice, www.ticketone.it, www.boxol.it. Il costo del titolo di ingresso è di Euro 30,00 più 3,00 di prevendita.

Informazioni: 0434.636720

Sito ufficiale http://www.fieradellamusica.it

Veramente un colpo da novanta per la Fiera della Musica che vedrà salire sul palcoscenico MOBY in un live assolutamente imperdibile.

Fiera della Musica 2011 porta con sé l’energia della musica elettronica di Moby, con le sue contaminazioni con i più diversi generi, quali il blues, il soul, il rock, per un’edizione che si preannuncia memorabile. L’appuntamento è fissato per sabato 9 luglio, presso l’Area Palaverde.
Per i fan del festival sarà una grande occasione poter assistere al nuovissimo live di Moby che presenterà i sound delle nuove hit, in uscita con l’ultimo album, prevista per l’inizio del 2011.

Moby, newyorkese, classe 1965.
Negli anni Ottanta il giovane Moby è affascinato dalla musica punk e post-punk, illuminato da Clash, Gang of Four, Public Image e Joy Division. Milita così in una serie di band hardcore.
Successivamente si impegna come DJ, e quando la musica techno e house invadono i club della grande mela, le sue performance si trasferiscono in locali come il Mars, il Palladium, l’MK.
Nel 1993 si insinua nelle chart inglesi. Il disco “Everything is wrong” (1995) è un calderone esplosivo che frantuma i generi – punk jungle house blues soul – e li riconverte alla sua ispirazione.
Nel 1999 esce il suo quarto album “Play”, con cui ottiene il successo: una gemma di melodie soul e blues in chiave elettronica. In un paio d’anni Moby diventa una presenza totale ed essenziale del pop. Il tour del 1999 finisce con platee ipnotizzate di 24mila persone. Il disco vende otto milioni di copie nel mondo.
Nel 2002 arriva l’album “18”: maturo, profondo, illuminante. La perfetta conseguenza di “Play”. Moby, eclettico musicista, suona tutti gli strumenti, canta in quattro canzoni ed affida le altre a guest vocal di talento (Angie Stone su tutti).
Celebrato con la magnificenza che merita “18”, in testa alle chart di ben dodici paesi europei, Moby si chiude nella sua stanza, da sempre fonte di primaria di ispirazione e sperimentazione, dove scrive la bellezza di 250 canzoni. Quattordici di queste finiscono nell’album “Hotel” (2005), in cui Moby suona tutti gli strumenti (tranne la batteria), canta in dieci brani e ospita la voce di Laura Dawn. L’uscita di “Hotel” viene anticipata dal famosissimo singolo “Lift me up”, conosciuto in Italia per il suo utilizzo in alcuni spot pubblicitari.
Negli anni Moby lavora anche per il cinema, collaborando a diverse colonne sonore: “Heat”, “The Insider”, “Ogni maledetta domenica”, “The Beach”, “Southland tales” e un film di James Bond.
Nel 2006 arriva la consacrazione con l’immancabile raccolta: “Go, the very best of Moby” che ripercorre attraverso sedici tracce tutti i successi del “genietto”.
Nel 2008 è la volta di “Last Night” e nel 2009 di “Wait for me”, due successi planetari.

Ufficio promozione LUNATIK per FIERA DELLA MUSICA DI AZZANO DECIMO – 035 4421177

mercoledì 15 dicembre 2010

Venerdì 31 dicembre CAPODANNO AL CARROPONTE! ANDY (BLUVERTIGO) Dj Set + BEATRICE ANTOLINI Dj Set + WE ARE Dj Set!!!



Venerdì 31 dicembre 2010
CAPODANNO AL CARROPONTE,
via Granelli 1, Sesto San Giovanni (MI)
ANDY (BLUVERTIGO) Dj Set + BEATRICE ANTOLINI Dj Set + WE ARE Dj Set
Apertura Cancelli: H 22.30
Ingresso: 5 euro

Info line: cell +39 392 3244674
mail: info@carroponte.org


Che il 2010 sia stato un anno più bello
grazie anche a quella che è stata premiata al M.E.I.
di Faenza come miglior arena estiva del Bel Paese, ovvero l'area Carroponte di Sesto San Giovanni,
ci sono pochi dubbi. Ma guai a fermarsi. L'anno che verrà è ben più importante, ed è doveroso accoglierlo e andargli incontro con una festa come si deve.
Con il Dj Set pirotecnico del poliedrico ANDY dei Bluvertigo,
con quello dell'enfant prodige BEATRICE ANTOLINI,
e con l'estro sperimentale di WE ARE (collettivo di djs d'avanguardia).

Difficile trovare un prezzo d'ingresso più basso (5 euro!!!)
Difficile sfidare il freddo, si dirà. Per chi non ama stare insieme, rispondiamo noi.
In quella che è stata la Piazza di oltre 100.000 persone per più di 4 mesi.

mercoledì 1 dicembre 2010

MEI: CHIUSURA SCOPPIETTANTE CON LITFIBA E SERENA DANDINI, ARRIVO A SORPRESA DI NATHALIE E CAPOSSELA



CONFERMATI I NUMERI DELLO SCORSO ANNO PER IL PIU’ GRANDE FESTIVAL DI MUSICA DAL VIVO ITALIANO E LA PIU’ GRANDE KERMESSE DI VIDEOCLIP

Ad animare la chiusura della quattordicesima edizione del Meeting degli Indipendenti ci hanno pensato i Litfiba, premiati con il
riconoscimento per il miglior live dell'anno: ''Andrete a Sanremo come fara' Franco Battiato?'', gli chiedono. Piero Pelu' ci pensa un attimo: ''Sanremo?
Che c...e' Sanremo? Abbiamo aneddoti a luci rosse sul Festival di Sanremo ma li scriveremo in un libro''. La band fiorentina annuncia che da gennaio
sara' in studio per iniziare le registrazioni del nuovo cd, il primo di inediti dopo la reunion. ''Sara' ispirato all'epoca che stiamo vivendo - dice - non
sappiamo ancora a cosa. Certo, Ruby Rubacuori si presta molto ad una canzone... La musica pop e rock, a differenza di teatri, enti lirici e cinema, non ha un
sindacato, ognuno si fa i propri interessi. Sarebbe invece importante formarne uno''.
Idea ribadita anche da Giordano Sangiorgi, patron del Mei.
Poi interviene telefonicamente anche Serena Dandini che ha vinto il Premio SpecialeMei per il miglior programma tv dell’anno per l’ampio spazio dato alle band emergenti
italiane. “Avrei voluto dirvelo dal vivo, sono onorata di questopremio, abbiamo iniziato per gioco con la rotazione musicale delle band, ma
immediatamente siamo stati conquistati dalla creativita', dalla capacita' espressiva, dallavitalita' e dalla scoperta settimanale di tante band. Grazie ancora per questo riconoscimentoe sappiate che finche ce lo permettono, noi continueremo a parlare e suonare allegramente e concettualmente!''. E' il messaggio che Serena Dandini ha rivolto al Meeting degli
Indipendenti per commentare il premio al suo programma ''Parla con Me'', nonostante non sia riuscita a prendere parte alla manifestazione a causa del maltempo di ieri.
Infine, al Mei di Faenza no sono mancate altre sorprese. Infatti, Nella Notte Bianca del Mei, il Capodanno della Musica Indipendente Italiana, e' arrivata a sorpresa a festeggiare la sua vittoria a X Factor la cantautrice romana Nathalie, che aveva gia' vinto nel 2005 al Mei il contest di Demo di Rai Radio Uno e che ha presentato al Teatro Masini tre canzoni, con un inedito solo per il pubblico del Mei, che l’ha accolta con una vera e propria ovazione in diretta su Rai Radio Uno nel programma condotto da Maurizio Foderaro. Tra le presenze a sorpresa pure Vinicio Capossela, che si e' esibito all'Osteria della Sghisa insieme a Mirco Mariani del progetto Saluti da Saturno, mentre i Gang si sono esibiti a sorpresa per l'Omsa insieme a Omar Pedrini, Giancarlo Onorato e ai Khorakhane’ sul palco in Piazza del Popolo allestito per la Notte Bianca, mentre una troupe de Le Iene ha accompagnato nella sua performance Roberto Durkovich, tra i piu’ importanti artisti della nuova musica popolare.

L'edizione del Mei 2010, che si e' svolta a Faenza dal 25 al 28 novembre,nonostante il maltempo, ha tenuto ed ha registrato 30 mila presenze, come lo scorso anno, piu' di 400 artisti dal vivo, 400 videoclip, 300 espositori, 200 media presenti, 150 convegni, presentazioni, incontri e 100 operatori dall'estero.
Il Mei 2010 coi suoi oltre 400 artisti dal vivo è il festival di musica italiana dal vivo indipendente ed emergente piu’ importante d’Italia
mentre coi suoi 400 videoclip partecipanti è anche il piu’ importante momento di raduno dei video maker italiani.