lunedì 14 dicembre 2009

I VINCITORI DEL P.I.V.I. 2009 - Il Premio Italiano Videoclip Indipendente del Mei

Assegnati durante la cerimonia di premiazione condotta da Andrea Rivera, i Premi Italiani al Videoclip Indipendente, all'interno della 13° edizione del MEI Meeting degli Indipendenti di Faenza svoltosi a Faenza dal 27 al 29 novembre 2008.

La giuria del PIVI Premio Italiano al Videoclip Indipendente, composta dalPresidente Roberto Pompili (regista e produttore televisivo), Pompeo De Angelis (regista), Fabrizio Galassi (giornalista "Kataweb Musica/La repubblica.it"), David Bonato (Producer Run Multimedia), Marino Midena (Roma Independent Film Festival), Virginio Dall'Aglio (Direttore del Festival del Cinema di Brescello), Guido Michelone (Critico musicale), Riccardo Severi (Direttore del mensile "What's up"), Paolo Travaglin (Icebergnews Network), Francesca Piggianelli (Direttrice di Roma Videoclip), Stefano Blasi (Tuttodigitale), Alessandro Santucci (Martelive), Sergio Rinaldi (Aperitivo Corto), ha assegnato i seguenti premi:

Miglior Video: French Kiss (Riaffiora) realizzato da Saverio Luzzo

"Il regista ha saputo ricreare in un contesto intimista e bucolico, il dramma di un amore saffico ben aderente al testo della canzone curando al massimo i dettagli scenografici, i particolari allegorici, i movimenti di macchina e il montaggio. Lo scorrere del video, all'inizio in riverse poi velocizzati ed enfatizzato all'esasperazione, ha creato un senso di straniamento contrapponendo un andamento velocizzato, tipico di alcune gag comiche, al tema della discriminazione e della morte violenta"

Miglior Regia: Corrado Fortuna  per Let me be (Waines)

"Una regia spiritosa. Perfettamente centrata sul soggetto, batte allo stesso ritmo della musica, coinvolge, strappa sorrisi e mette di buon umore. Combina luci, immagini e suoni con leggerezza e incisività, facendosi vigorosamente carico della forza trascinante dell'intero videoclip."

Miglior Soggetto: Soda Studio per Storia di una favola (La Fame di Camilla)

"L'idea più semplice è quella che ti illude lo sia, spesso mascherando il concetto elementare con la tecnica più completa. Sai che è una finzione, ma per quattro minuti sogni di stare in un plastico da favola."

Miglior Fotografia: Alessandro Leone per Limonata punk (Freakout)

"Per aver saputo sostenere fotograficamente l'ambientazione del video, alleggerendo l'atmosfera retrò valorizzandone le scelte stilistiche."

Miglior Montaggio: Virgilio Villoresi e Carlo Cossignani per Una giornata perfetta (Vinicio Capossela)

"Con il montaggio che non scade mai in una semplice ricerca del virtuosismotecnico, prende corpo una struttura linguistica compatibile e consona allo svilupparsi del brano musicale. Il montaggio mantiene per tutta la durata della clip una funzione ideale che strizza solo in parte l'occhio al montaggio narrativo e alla animazione. Il video ha l'inusuale capacità di raccontare una filosofia di vita che si evince dall'apparente naturalezza della sequenza delle inquadrature. Emerge una storia semplice che, grazie al ritmo ed al gusto della inquadrature, riesce a mantenere alta la simpatia e la partecipazione dello spettatore. Per un lavoro appropriato sul suono e sulle immagini, per la capacità di coniugare con leggerezza e ironia il racconto di un girovagare che conduce verso una svagata serenità tipica delle atmosfere caposseliane sempre ricche, in realtà, di sentimenti forti."

VINCITORI PREMI COLLATERALI PIVI 2008

Premio speciale MUSICANIMATA

l Festival Castelli Animati è lieto di collaborare con il PIVI, Premio Italiano Videoclip Indipendente, nella realizzazione del Concorso Musicanimata, che quest'anno ha visto la partecipazione di ben 35 videoclip, realizzati con le più diverse tecniche di animazione e di effetti digitali. La giuria del Premio Musicanimata ha deciso di assegnare il Premio Musicanimata per il miglior clip di animazione a "Porpora" (Marco Notari) di Tommaso Cerasuolo
Castelli Animati assegna inoltre due menzioni speciali a "Lady" di Marco Pavone e "Skate" di Sonia Cucculelli.

Miglior Videoclip Hip Hop

Il premio miglior videoclip Hip Hop è assegnato da MOUSEMEN TV la prima web tv in HD con accesso gratuito, ideata da Ale Pepe e Max Pepe, con un palinsesto che vede la programmazione di video musicali 24h al giorno. Il premio è assegnato da una giuria composta tra l'altro dal Piotta a "Rap di Enea" (Assalti Frontali) di Marcello Saurino

Premio speciale TUTTO DIGITALE

La rivista TUTTO DIGITALE rivista specializzata in video ed editing e punto di riferimento per i videomaker italiani assegna il PREMIO "TUTTO DIGITALE" PER LA TECNICA che premia il videoclip che, in rapporto al budget utilizzato, ha dimostrato l'uso più creativo delle soluzioni tecniche adottate. Il premio consiste in un abbonamento annuale alla rivista. E va a The gamer (Phinkx) di Saku e Valentina Be
Una menzione speciale va a Deus ex Machina (Tiro alla Fune) di Antonella Sabatino.

Premio speciale EUROPEAN SHORT FILM FESTIVAL- GUIDO CARLETTI PRIZE

Trofeoper il "Miglior videoclip a carattere sociale" L'European Short Film Festival - Guido Carletti Prize, rassegna ed osservatorio del cinema europeo, premia il "Miglior videoclip a carattere sociale". Il Presidente del Festival, Guido Carletti, ed il Direttore artistico, Andrea Tavano, hanno testimoniano tutto l'onore per la prestigiosa collaborazione, che rientra nel progetto di un Festival europeo fedele al suo scopo di Osservatorio dei nuovi talenti, al di là dei generi e dei formati, per condividere e promuovere la solidarietà tra gli uomini quale valore fondamentale di civiltà e convivenza. Il Premio EUROPEAN SHORT FILM FESTIVAL- GUIDO CARLETTI PRIZE va a Souvenir (Diva Scarlet) di Fabio Luongo.

Premio speciale "BIZZARRO D'AUTORE VIDEOKLIP"

Fondato e organizzato dalle associazioni Bizzarro d'Autore e Cineclub Kamikazen, il "Bizzarro" " è un concorso di cortometraggi e videoclip alternativi che sconfina più che volentieri nell'happening culturale e di costume, riunisce e mette a confronto ogni anno diversi progetti artistici underground. Il Premio Bizzarro d'autore Videoklip a: Let me cry (Neiv) di Luca Pivetti

Premio Speciale PIVI 2009 a "TUTTI Giù PER ARIA" di Luca Bussoletti e Alessandro Tartaglia, con Ascanio Celestini

L'espressione artistica, nelle sue più diverse e varie manifestazioni, vive, si alimenta, prende spunto ed ispirazione dalla vita quotidiana, fatta di grandi e piccole gioie, di grandi e piccoli dolori, di grandi e piccoli problemi, affrontandola in forme di rappresentazioni nuove, originali, innovative. Da voce a chi di solito non ce l'ha, da visibilità agli invisibili della nostra società, aiuta ad aprire un punto di vista diverso, altro, alternativo su questioni dibattute ed apparentemente risolte.
E' il caso della recente vertenza Alitalia che ha costituito un momento di grande dibattito e scontro sociale. Intorno a tale vertenza è nato un
docu-film presentato a Roma al Teatro Ghione e proiettato alla Biennale di Venezia che al PIVI 2009 riceverà un premio speciale: Tutti giù per aria.

Premio Speciale PIVI 2009 a "La nuova Musica Italiana" dei Linea 77

Il PIVI 2009 assegna un premio speciale ad un videoclip che è un vero e proprio manifesto alla musica indipendente.  Un video in cui compaiono una trentina di artisti protagonisti della nuova scena indies come Arsenico, Caparezza, Casino Royale, Co'Sang, LNRipley, Fratelli Calafuria, Ghemon Scienz, Inferno, Le luci della Centrale elettrica, Mario Riso, Rezorphonic, Medusa, Meg, My Awesome Mixtape, Offlaga Disco Pax, Sangue Mostro, Stokka & Madbuddy, Subsonica, Superelasticbubbleplastic, Tayone, The Niro, Tre allegri ragazzi morti, Treni all'alba, Vittorio Cane, Zen Circus, Zu.
Il videoclip è una fotografia del "paese reale", che valorizza attraverso un'idea di collettività e condivisione della musica uno degli aspetti fondamentali dell'indie oltre a quello della contestazione: quello di saper unire.

Premio Speciale PIVI 2009 a "Per dimenticare" degli Zero Assoluto

A 10 anni dal loro debutto artistico con il singolo Ultimo Capodanno (1999), gli Zero Assoluto ricevono questo premio per l'attenzione che hanno sempre dimostrato nei confronti del videoclip musicale, considerato non un semplice veicolo di promozione musicale, ma territorio di sperimentazione per linguaggi e rappresentazioni. Il videoclip PER DIMENTICARE per la regia di Cosimo Alemà, riceve questo premio con la seguente motivazione: un'idea forte di base, in un gioco di specchi tra musica ed immagini in cui l'una sembra non poter più fare a meno dell'altra.

Premio Speciale PIVI 2009 a "Neve Diventeremo" dei 7grani

Il video dei 7grani realizzato dal regista Luca Tossani ispirato dalla vita di Radovan Ilario Zuccon, partigiano istriano deportato nel 1944 nello campo di sterminio Buchenwald in Germania. Il video è stato esposto al Museo dell'Olocausto di Washington ed ha ricevuto i ringraziamenti del Presidente Giorgio Napoletano per l'attenzione e la sensibilità con cui è stato affrontato il tema.

Premio Speciale a Rock Targato Italia per "Gemme in Video"

Il MEI assegna un premio speciale a Rock Targato Italia per il suo progetto "Gemme in Video" per come ha saputo ripescare, attraverso i suoi archivi di significativa memoria storica musicale, importanti momenti in videoclip e riprese in diretta della scena indipendente musicale italiana, dagli albori ad oggi, e farli ritornare in circolazione on - line a favore delle più giovane generazioni. Si tratta di un prezioso lavoro documentale che va valorizzato al fine di creare un archivio video/musicale della storia della musica indipendente italiana. L'obiettivo e poter realizzare un giorno un lungo documentario che racconti questi 50 anni di scena ufficiale della musica italiana - da Ivan della Mea a Davide Van De Sfross, da Fred Buscaglione a Dente.. una scena mai trasmessa da Mamma Rai.

Rassegna di Cinema Musicale Indipendente

Non solo videoclip e cortometraggi, ma anche documentari a sfondo sociale e musicale oltre a film in occasione della Giornata Nazionale del Nuovo Cinema Italiano. Proiettati all'interno della Prima Rassegna di Cinema Musicale Indipendente del MEI  per questa prima edizione:

- FUGA DAL CALL CENTER, un lungometraggio di Federico Rizzo

- YES WE CAMP - APPUNTI SUL CRATERE, un documentario di Alberto Puliafito
- LE ARMI DELLA LIBERTÀ - RITRATTO DI FAMIGLIA ARMATA, un Cortometraggio di David Induni

- I CORTI VINCITORI DEL RIFF 2009: ROMA INDEPENDENT FILM FESTIVAL

- OFFLAGADISCOPAX, un Rockumentary di Pierr Nosari

- ONDE EMILIANE, prima puntata della trilogia di Pierpaolo de Iulis dal
titolo: "Crollo

Nervoso - la New Wave italiana degli anni '80".

- LA VOCE STRATOS, un Rockumentary di Luciano D'Onofrio e Monica Affatato

- LA CORNICE DEL QUADRO IN MOVIMENTO (UN FILM SUL FILM RUGAA'), un "jazz
movie" di Gianluca Zenone

- IL MIO CUORE UMANO, un Rockumentary di Costanza Quatriglio

Premio per il miglior Booktrailer

A metà strada tra cortometraggio, trailer cinematografico e videoclip musicale, il Booktrailer è diventato un fenomeno largamente diffuso in tutta l'editoria, tanto che alle selezioni per questo primo riconoscimento in Italia dedicato a questo nuovo strumento promozionale ne sono arrivati più di 50 in poco più di un mese.

I 3 vincitori ex aequo sono stati:

- Baciami Giuda tratto dal romanzo di Will Christopher Baer (Marsilio
Editore)
- Miss Galassia tratto dal romanzo di Stefano Benni (Orecchio Acerbo
Editore)
- Il mio nome è Legione tratto dal romanzo di Demetrio Paolin
(Transeuropa edizioni)

venerdì 11 dicembre 2009

MEI E MI-INDIES presentano NON ME NE LAVO MILANO la compilation

MI-INDIES, in collaborazione con il MEI presenta la prima compilation “made in Milano” NON ME NE LAVO MILANO, una compilation con i migliori artisti della scena indipendente milanese.

Al MEI di Faenza, svoltosi nel weekend dal 27 al 29 novembre, è stata presentata la compilation NON ME NE LAVO MILANO.
NON ME NE LAVO MILANO è la compilation ufficiale di Mi-Indies, il coordinamento nato il 15 aprile per valorizzare il lavoro della discografia indipendente milanese nei confronti di istituzioni locali, provinciali e regionali e altre attività associative culturali. Mi-Indies è stato voluto e fondato da Giordano Sangiorgi (Mei), Christian Perrotta (Maninalto!) e Diego Galeri (Prismopaco).
Nella compilation saranno presenti i migliori artisti della scena indipendente italiana, tra cui Calibro 35, The Fire, Fratelli Calafuria, Edda, Punkreas, Extrema, Deasonika e molti altri.
La compilation è stata masterizzata al Massive Arts Studio di Milano.

http://www.massivearts.com/

la tracklist:

CALIBRO 35 – I milanesi ammazzano il sabato
FABRIZIO COPPOLA – La stupidità
DEASONIKA - Viole
EDDA - Milano
EXTREMA - Selfishness
THE FIRE – Bohemian Burlesque
FRATELLI CALAFURIA – La nobile arte
LINEA – Cani neri
MIURA - Normale
GIANCARLO ONORATO - Boncourage
PUNKREAS – Non cambio mai
VALLANZASKA – Milano sings
DENISE – Cloudly cloudly afternoon
KITSCH - Cazzo
THE LEMON SQUEEZERS BAND - Hills
NADAR SOLO - Deserto
SKARABAZOO – Quelli come
STECCA – Viaggio in America
STOOP – Fire on my cheap sunburn
TOXIC TUNA – Banana Manana y noche de cocco
THE WET DOGS – The way things go

www.myspace.com/miindies










UPON THIS DAWNING presentano “ON YOUR GLORY WE BUILD OUR EMPIRE”




Gli Upon This Dawning nascono dall’unione dei diversi background musicali dei suoi componenti: Matteo Bertizzolo (voce), Nicola Giachellich(voce, chitarra), Matteo Botticini (chitarra, voce), Gianluca Molinari(basso, voce), Luca Orio (batteria).

Il loro primo full-length si intitola “On Your Glory We Build Our Empire”: dieci tracce influenzate dalle principali band della scena post/metal-core americana, a cui si aggiungono intrecci di scream, breakdown, riff di matrice post-core e inserti melodici, volti ad abbattere la canonica struttura "strofa-ritornello".
Alesana, The Devil Wears Prada, A Skylit Drive, Mayday Parade e Embrace The End sono solo alcune delle band a cui i ragazzi si ispirano per la composizione dei pezzi.
“On Your Glory We Build Our Empire” è stato interamente composto ed arrangiato dagli Upon This Dawning a partire dall'inverno 2008, e registrato nell’agosto 2009 all’Hate Studio di Vicenza.

Etichetta: Slakeless Heart Records

Data di uscita: 5 dicembre 2009

giovedì 10 dicembre 2009

Venerdì 11 dicembre i PUNKREAS al ROCKER HOUSE di Seregno (MB)




Venerdì 11 dicembre 2009
al ROCKER HOUSE
PUNKREAS in concerto

Opening:
Veda, ITQQ e l'Annina, Leeches, Grenouille, Eva Mon Amour

Il "Rocker House" e’ un mega event che si tiene ogni anno presso il PalaPorada di Seregno (MB), in collaborazione con il Tambourine live club, l'associazione Jialma '99, e il Comune di Seregno. Giunti alla decima edizione, (nel 2008 con artisti del calibro di The Hormonauts e Teatro Degli Orrori), si è voluto persino realizzare un DVD live dell'ultimo Rocker, con lo scopo di promuovere l’evento e gli artisti che ci hanno regalato la loro indimenticabile performance.

A solcare il palco del Rocker quest’anno arrivano i Punkreas: nati nel 1989 a Parabiago (MI), possono essere considerati a buon diritto la punk band più famosa d'Italia e arrivano a Seregno per festeggiare i 20 anni di carriera! Arrivati a questo traguardo dopo molti anni di gavetta, va sottolineato anche come la line up abbia subito un solo cambio in 15 anni di presenza sui palchi, a conferma della solidità granitica della band. Attualmente la formazione è composta da Cippa (voce), Flaco (chitarra), Paletta (basso), Noyse (chitarra) e Gagno (batteria), che da Falso, l'ultimo album, ha sostituito Mastino.
Musicalmente, la band cerca sonorità grezze e furenti che rivelano peraltro una tecnica eccellente ed una creatività - soprattutto nei testi - fuori dal comune.
In apertura il meglio dei progetti musicali emergenti, più marcatamente legati al territorio (Veda, ITQQ e l'Annina), ma anche dal respiro più nazionale (Leeches, Grenouille, Eva Mon Amour).

PUNKREAS
La prima Intifada e piazza Tienanmen, la caduta del muro di Berlino e la fine dell'URSS, la prima guerra del Golfo e l'Europa di Maastricht.
In Italia la fine di P.C.I. e D.C., la nascita della Lega Lombarda, la legge Mammì sulle tv e la creazione del monopolio Fininvest, Tangentopoli e le stragi di Capaci e via D'Amelio.
E ancora, la scomparsa del 45 giri, i primi costosissimi telefoni cellulari e l'apparizione del primo sito web.
Tutto questo accade tra il 1989 e il 1992, anni in cui la storia locale e universale prendono una nuova direzione che modellano e continuano a determinare il nostro presente.
In quegli anni, mentre Maradona si presta suo malgrado a fare il testimonial per un prodotto destinato a grande successo commerciale come la cocaina, i Punkreas scrivono e registrano i loro due primi album..
"Isterico" e "United Rumors of Punkreas" , ormai introvabili nelle loro edizioni originali, sono i due lavori che precedono e preparano il riconosciuto capolavoro del punk- rock italiano, quel "Paranoia e potere" di cui ancora oggi il gruppo esegue i singoli in concerto.
Forse proprio a causa del successo di "Paranoia e potere", le canzoni degli esordi - oggi raggruppate nella raccolta "'90 -'93" - sono state invece a lungo abbandonate ed escluse dalle scalette dei live. Eppure i fans continuano ad amarle e a richiederle, anche se spesso si tratta di canzoni scritte quando non erano ancora nati.
Per celebrare i loro primi 20 anni, i Punkreas hanno deciso allora di andare a riprendere quelle canzoni, registrate sotto la necessità di gridare la propria rabbia, con tutta la meravigliosa, irripetibile ingenuità di una tecnica ancora approssimativa e tutta l'urgenza di un telegramma ai posteri.
Le canzoni di "Isterico" e "United Rumors", unitamente a una selezione di brani da "Paranoia e potere" saranno eseguite all'interno del tour "Paranoia Domestica", titolo che allude a un altro famoso album dei Punkreas, "Elettrodomestico" , ma anche alla vita da reclusi teledipendenti che è stato il destino delle masse in questi anni.
20 anni dopo, è ora di ricominciare. Usciamo dal salotto e ritorniamo al futuro !!!

http://www.punkreas.net/
www.myspace.com/punkreas


ROCKER HOUSE c/o PALAPORADA-SEREGNO (MB)
Via alla Porada – Seregno (MB)
Apertura Cancelli H 20.00
Ingresso: 10.00 €
info: www.rockerhouse.it

VIA AUDIO RECORDS
http://www.viaaudio.it/
www.myspace.com/viaaudiorecords

martedì 1 dicembre 2009

RODOLFO MONTUORO presenta l’EP “LOLA”, seconda puntata del progetto “NACHT”

Un disco in “divenire” per il rocker Rodolfo Montuoro: dopo la pubblicazione digitale del mini-abum “Orfeo” alcuni mesi fa, ecco un secondo EP di quattro tracce intitolato “Lola”.

Grazie al carattere ricettivo del pubblico sul web, Rodolfo raccoglie e rielabora spunti che saranno influenti per la stesura definitiva del full-length “Nacht”, atteso per il 2010, in cui confluiranno le canzoni dei due EP e le idee nate grazie a questo work-in-progress, ispirato alle mitologie della notte





E’ una notte incantata e imprevedibile, piena di sogni e di grandi promesse quella in cui ci accompagna “Lola”. Una "notte enorme" in cui gli sguardi riflettono il futuro e si accendono di amore, di speranza, di profezia, di incertezza o di sgomento. Come nella figura, senza età e senza un’esatta identità, che sporge dal buio e ci sgrana gli occhi addosso dalla copertina del disco, “incatenata” al destino magnifico e tremendo di Ivan il Terribile. Infatti anche l’artwork di “ Lola” – affidata come sempre alla visionarietà grafica di Francesco Marangon – concorre all’Incanto.
La scelta schiera dei musicisti questa volta si semplifica. A creare un rock teso, inquieto ed elegante, ricco di melodie e di intuizioni folgoranti, che si colloca in uno scenario assai poco nostrano e decisamente internazionale, non solo nella scrittura musicale ma anche nelle rese tecniche del suono e del missaggio (curato da Emiliano Garofoli).
Con gli impareggiabili Giuseppe e Gennaro Scarpato - alla direzione artistica e ai loro strumenti (le chitarre, i synth e le percussioni) – c’è il sognante violoncello di Naomi Berrill e il basso rigoroso di Carlo Romagnoli: ispiratisssimi e felici di suonare insieme (e si sente!), tutti imbarcati sul magico vascello dantesco insieme a Rodolfo.

Con il nuovo ep, l’artista sviluppa il progetto “Nacht”, la sua epopea rock dedicata alle mitologie della notte, iniziata alcuni mesi fa con “Orfeo” e portata avanti adesso con “Lola”, la seconda puntata del sequel. La pubblicazione digitale di “Orfeo” ha consentito a Rodolfo di interagire direttamente con gli ascoltatori nella stesura dei nuovi brani: grazie infatti al riscontro ottenuto dagli utenti della Rete sono state sviluppate nuove idee e suggestioni che si esprimono nelle quattro tracce di “Lola”. Entrambi gli ep “Orfeo” e “Lola” confluiranno nel full-length “Nacht”, previsto per il 2010.

I Melt con "Il Nostro Cuore A Pezzi": un disco eclettico e molto rock



Arrivati al sesto album ufficiale, i vicentini Melt sono ormai dei veterani del panorama indie italiano. Dalla loro formazione, nell’ormai lontano 1992, ad oggi hanno inanellato collaborazioni con Giorgio Canali, Tre Allegri Ragazzi Morti e Derozer.
“Il Nostro Cuore a Pezzi” è il loro ultimo lavoro: un album che esplora nuove sonorità e che copre tutto l’arco del rock indie, dal brit-pop alla Housemartins al punk, dal post-punk al noise. E in mezzo a tutto questo ci sono le canzoni. Brani che raccontano momenti bui, scaturiti da una realtà quotidiana che può rivelarsi infinitamente crudele, ma anche grandiosamente appagante. Sì, perché dalle tenebre emergono, nel disco, a tratti, spiragli di luce, quasi a lasciar intravedere una serenità a portata di mano, ma non ancora compiutamente raggiunta.

http://www.myspace.com/meltrock